Torna agli insights

Deerns integra impianti nuovi ed esistenti per l’Ospedale di Cittadella 

Nel marzo 2023, Deerns ha avviato l’attività di progettazione esecutiva MEP (mechanical, engineering, plumbing) per il nuovo Padiglione Degenze dell'Ospedale di Cittadella, in Italia, per la Regione Veneto ULSS6 Euganea.

LFA architecture&engineering srl

L’edificio presenta una superficie totale di 20.900 m² e si sviluppa su 4 livelli, dal piano seminterrato al piano terzo.
Lavorando in stretta collaborazione con il cliente e il team di progetto, Deerns ha consegnato il progetto MEP finale per il progetto nel luglio 2023.

Rispondere alle richieste del mercato in evoluzione

Il panorama sanitario in continua evoluzione richiede ambienti di cura sempre più flessibili e resistenti. Per soddisfare i requisiti del cliente e rispondere all’evoluzione della domanda del mercato dell’Ospedale di Cittadella, è stato sviluppato un progetto architettonico che prevede la demolizione di una serie di fabbricati al fine di creare lo spazio per il nuovo Padiglione degenze.

Il progetto di questo innovativo modello tipologico è composto da un corpo principale di forma ovale, un’appendice, un cortile centrale, e un elemento a forma di tau.

Il tau, così chiamato per la sua somiglianza con l’antico simbolo della vita e della resurrezione, suddivide il corpo dell’edificio in tre moduli e contiene il sistema connettivo, i nodi di distribuzione e i cavidotti cavedi principali della distribuzione verticale impiantistica. Il corpo principale dell’edificio è costituito da un triplo anello con un corridoio centrale che consente l’accesso alle aree di degenza e sanitarie disposte lungo il perimetro. L’appendice contiene reparti, ambulatori e aree di cura. I locali tecnici saranno ospitati nel seminterrato.

Migliorare l’efficienza

La vasta esperienza di Deerns nel lavorare con team multidisciplinari ci ha permesso di fornire una consulenza adeguata per garantire che l’integrazione dei nuovi e dei vecchi sistemi sia il più possibile perfetta ed efficiente e che tutti i sistemi e le apparecchiature siano conformi alle leggi e alle norme di sicurezza necessarie.

Poiché il progetto architettonico era già stato ultimato al momento della nomina di Deerns, la maggior parte delle caratteristiche dell’edificio doveva rimanere invariata per rispettare il budget.

Marco Fontana, direttore di progetto di Deerns Italia, chiarisce: “Due elementi di miglioramento proposti in sede di gara sono stati l’aumento dell’efficienza del recupero di calore delle unità di trattamento dell’aria e il miglioramento delle caratteristiche tecniche del modulo fotovoltaico. Cambiando il tipo di moduli fotovoltaici, infatti, la capacità dell’impianto è stata incrementata da 110kW a 122kW. Inoltre, i parametri funzionali del sistema di trattamento dell’aria possono essere modificati per far fronte alle condizioni di pandemia, se necessario. Questo è stato un progetto notevole e innovativo per Deerns e non vediamo l’ora di vederlo “.

Armonizzazione dei sistemi nuovi ed esistenti

La forma del nuovo edificio garantisce che si inserisca nei limiti degli edifici ospedalieri esistenti, avvicinandosi fino a 4 metri alle strutture esistenti. Per garantire una perfetta integrazione dei servizi, i piani della nuova struttura sono complanari alla piastra di emergenza dell’ospedale esistente, con la quale è collegato il nuovo reparto di degenza. I sistemi di distribuzione esistenti si collegano ai nuovi sistemi di alimentazione del nuovo edificio, che riceverà l’alimentazione dagli anelli MT “normale” ed “emergenza” esistenti oltre che dalle reti primarie di distribuzione dei fluidi termovettori, antincendio e gas medicali. Il completamento dei lavori è previsto per la fine di dicembre 2025.

Let’s talk

Marco Fontana

Project Director

it